Il Cifrario bifido di Delastelle

Il cifrario bifido di Delastelle è un altro esempio di cifrario poligrafico e, come quello di Polibio, è basato su una matrice 5x5.

Il metodo si articola in 3 passi:
  • 1 Il messaggio in chiaro viene spezzato in blocchi di cinque caratteri ciascuno; se l'ultimo blocco non è esattamente di cinque, gli
  • ultimi posti sono riempiti di X.
  • 2 Ogni lettera del blocco viene cifrata con due cifre e cioè con l'indice di riga e l'indice di colonna, che vengono scritti in verticale.
  • 3 Le cifre vengono ora riscritte in orizzontale, riga dopo riga, ottenendo un messaggio con un numero di cifre doppio dell'originale.
A questo punto ogni coppia di numeri viene ritrasformata in lettera sempre secondo la matrice. Ne risulta il messaggio cifrato da trasmettere.
 
La matrice può essere quella semplice con le lettere dell'alfabeto ordinate (senza la W che può cifrarsi con una doppia V), oppure può essere ottenuta inserendo dapprima una parola chiave, depurata delle eventuali doppie, seguita da tutte le altre lettere dell’alfabeto in ordine.
 
Esempio: parola chiave COMPUTER
 
tabella 4codice cifrato
La decifratura avviene applicando il procedimento inverso con la medesima tabella che, come nei casi simili precedenti, deve quindi essere già nota al destinatario (in pratica, la chiave è proprio la parola chiave).
 
codice cifrato 2

 

Risorse per sviluppo: 

Ti potrebbero anche interessare:

Come creare velocemente un business online

Molte persone mi chiedono quali sono le fasi necessarie per creare velocemente un business online (si pensi ad un e-commerce, alla vendita di infoprodotti oppure all'attualissimo Business). La risposta è sorprendentemente semplice. O meglio: semplice si ma il "velocemente" potrebbe non esser per tutti. Qualsiasi attività o lavoro online difficilmente riesce a portare le soddisfazioni volute in poco tempo. Ma questa appunto è una variabile che dipende per lo più dal tuo grado di conoscenze e passioni iniziali.

Internet Marketing: 

Aggiungere Google +1 per Drupal

AVVISO: QUESTA GUIDA E' STATA SCRITTA PRIMA DELL'AVVENTO DEL SOCIAL NETWORK GOOGLE+, PERTANTO ESISTONO PIU' COMPLETE SOLUZIONI DI INTERAZIONE E CONDIVISIONE SOCIALE
 
Come ormai è noto, i recenti cambiamenti di Google hanno messo in evidenza il controverso servizio Google +1, rappresentato da un pulsantino accanto ai risultati delle nostre ricerche: secondo le dichiarazioni rilasciate dal colosso, il servizio avrebbe la finalità di indicare i contenuti più interessanti per gli utenti. In tal modo, qualsiasi pagina web, prodotto o servizio potrà essere raccolto in una collezione personale di pagine utili da condividere anche con il proprio network di contatti e amici.
Blog: