Velocizzare Windows Xp

Ottimizzare il proprio sistema operativo è fondamentale per operare in condizioni di efficienza, sicurezza e velocità.
Riporto qui di seguito alcune semplici ma validissime operazioni per velocizzare XP.
[toc]

1 - Ottimizzare il file di paging

Quando avete molti programmi aperti e la Ram completamente occupata, Windows XP utilizza una parte  dell’hard disk come memoria virtuale: tle spazio è chiamato file di paging. E’ possibile cambiarne le impostazioni facendo click con il tasto destro sull’icona di Risorse del computer, selezionando Proprietà e poi Avanzate. Sotto la voce Prestazioni fate click su Impostazioni, e nella finestra che vi si apre andate alla tabella Avanzate. Ciccate poi su Cambia sotto la voce Memoria virtuale. A questo punto scegliete Impostazioni personalizzate e inserite come dimensioni iniziali e finali il doppio della RAM presente sul vostro pc.

2 - Accesso veloce a “Gestione periferiche”

Per velocizzare l'accesso alla gestione delle periferiche hardware (per installare e controllare i dispositivi connessi) invece di cliccare con il tasto destro su Risorse del computer, selezionare Proprietà, poi Hardware e poi, finalmente “Gestione Periferiche”, è possibile creare un collegamento diretto a questa funzione. Ciccate con il tasto destro sul desktop e selezionate la voce Nuovo > Collegamento. Nella finestra che vi si apre inserite come percorso “devmgmt.msc”.Fate Avanti, mettete il nome che preferite e fate di nuovo avanti, ed ecco che sul Desktop appare il vostro nuovo collegamento veloce a Gestione periferiche.

3 - Vedere il proprio indirizzo IP

Ci sono due modi veloci e semplici per visualizzare il proprio indirizzo IP:
  • Click con il tasto destro sull’icona della connessione nella barra di sistema in basso a destra, seleziona la voce Stato e nella finestra che si apre andate in Dettagli. Quello contrassegnato come “Indirizzo IP client” è il vostro indirizzo IP.
  • Cliccate su start, poi su Esegui e nella casella che vi si apre scrivete “cmd” poi premete ok.
Vi si aprirà una finestra di MS DOS. Digitandovi “ipconfig” e premendo invio vi verranno fornite molte informazioni riguardo la vostra connessione, compresa la voce Indirizzo IP.

4 - Creare un’icona veloce per lo spegnimento del pc

XP usa il file "shutdown.exe" per spegnere, riavviare e mettere in stand-by il computer. Grazie a questo file è possibile creare un collegamento diretto che permettere di spegnere il vostro pc con un solo click. Vediamo come crearlo:
  • Click col destro sul desktop
  • Selezionate Nuovo > Collegamento
  • Come percorso inserite “shutdown -s -t 00 -f” (senza virgolette)
  • Fate click su avanti, inserite il nome che preferite
  • Fate “Fine”
Per un collegamento a Riavvia il computer inserite invece “shutdown –r –t 00 -f”

5 - Liberare spazio sull’hard disk

Per liberare un po’ di spazio sull’hard disk  è possibile usare lo strumento “Pulitura disco”. Per accedervi andate nel menu start, poi Accessori, poi Utilità di sistema e selezionate la voce Pulitura Disco. Dopo aver scelto l’unità che si desidera ripulire sarà possibile scegliere cosa cancellare e cosa lasciare tra:
  • Programmi scaricati
  • File temporanei Internet
  • File tempoaranei segnalazione errori
  • File di installazione office
  • File Chkdsk obsoleti
  • Cestino
  • File temporanei
  • File temp di publisher
  • File catalogo
Una volta spuntate le cose a cui desiderate dare una ripulita (consiglio tutto tranna Cestino da fare a parte) premete ok. Se il risultato finale non vi soddisfa e volete qualcosa di più efficace consiglio un ottimo programma, CCleaner.

6 - Come eliminare Windows Messenger

Una volta installato Xp vi ritroverete installato anche Windows Messenger. Disinstallarlo sembra impossibile ma ecco due metodi per toglierlo definitivamente:

Primo Metodo (per versioni precedenti al Service Pack 2)
  • Andate in C:\Windows\inf
  • Aprite il file sysoc.inf (per sicurezza prima potete fare una copia di backup)
  • Trovate nell’elenco la riga che inizia con “msmsgs”
  • Nella riga trovata eliminate la parola “hide” senza però cancellare le virgole (ve ne rimarrano due attaccate)
  • Salvate il file e uscite
  • Aprite dal pannello di controllo lo strumento Installazione applicazioni, in cui ora appare Windows Messenger
  • Disinstallatelo!
Secondo Metodo (per versioni SP2)
Se non avete avuto successo con il primo metodo, significa che possedete una copia di windows aggiornata all'ultimo service pack, non vi allarmate è una cosa positiva! Sarà possibile lo stesso rimuovere Windows Messenger ma bisognerà procedere in un altro modo che ora vi illustro:
  • Facciamo click su START
  • Quindi ESEGUI
  • Digitiamo questa stringa (potete fare anche copia&incolla):
    RunDll32 advpack.dll,LaunchINFSection %windir%\INF\msmsgs.inf,BLC.Remove
  • Confermiamo con OK

7 - Disabilitare l’autorun di Windows XP

Se l’autorun di Windows XP vi infastidisce, potete toglierlo seguendo questi semplici passi:
  • Dal menu di avvio fate click su esegui
  • Scrivete “gpedit.msc” nella finestrella che si apre e premete ok
  • Fate click su Configurazione computer
  • Fate click su Modelli Amministrativi
  • Click su Sistema
  • Trovate l’opzione “Disattiva riproduzione automatica”
  • Cliccateci col destro, fate proprietà
  • Selezionate l’opzione attivata e fate Ok

8 - Velocizzare il menu d’avvio (start)

Per velocizzare lo star menu, aprite il registro (scrivendo “regedit” nella finestrella Esegui) e cercate la seguente chiave:
HKEY_CURRENT_USER\Control Panel\Desktop\MenuShowDelay.
Il valore predefinito di visualizzazione del menù è 400. Cliccate due volte sulla voce MenuShowDelay e inserite al posto di 400 un numero minore, come 1. Non settate delay = 0 altrimenti il menu avrà qualche problema a funzionare

9 - Cambiare la grandezza delle thumbnails (anteprime)

Eccome come settare delle dimensioni personalizzate per la grandezza delle immagini di anteprima:
  • Aprire il registro (digitando “regedit” in Esegui dal menu di avvio)
  • Andare alla chiave HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Explorer
  • Modifica > Nuovo > Valore DWORD
  • Chiamate il nuovo valore ThumbnailSize
  • Cliccandoci con il destroy modificatelo e dategli un valore esadecimale tra 32 (icona più piccola ) e 256 (dimensione massima)

10 - Dove si trova NetMeeting?

Una cosa strana di Windows XP è che NetMeeting, il programma di videoconferenze firmato Microsoft, è installato ma sembra non esserlo. Dove si trova dunque? In C:\Programmi\NetMeeting\. Precisamente è necessario aprire il file conf.exe contenuto nella cartella:
  • Dal menu di avvio scegliete la voce Esegui
  • Digitate “conf.exe” (senza virgolette)
  • Si aprirà la configurazione di NetMeeting, compilate i campi e premete Avanti
  • Nell’ultima schermata potrete scegliere di creare collegamenti a NM sul desktop e sulla barra veloce, così da non dover andare a pescarlo chissà dove la volta successiva)

11 - Velocizzare l’avvio di windows

Per velocizzare notevolmente il caricamento di windows è sufficiente disattivare tutti i programmi non necessari che partono in automatico all’avvio. Seguiamo questi passi:
  1. Andiamo su Start > Esegui > digitiamo “msconfig” > Ok
  2. Si aprirà l’utility dedicata all’esecuzione automatica dei programmi, spostiamoci quindi alla scheda “Avvio”.
  3. Ora facciamo click su Disabilita tutto > OK
  4. Riavviamo il computer se richiesto.
Al prossimo avvio noterete un notevole incremento di velocità, ma ovviamente abbiamo disattivato tutto quindi bisogna fare mente locale e capire quali sono effettivamente i programmi necessari e riattivarli 1 alla volta. I programmi necessari all’avvio per un normale utilizzo sono Antivirus, Firewall e programmi affini alla protezione, gli altri possono benissimo essere avviati manualmente quando è necessario in modo da risparmiare memoria non sovraccaricando l’avvio.

12 - Analizzare e ottimizzare l’avvio di windows

Per sapere con precisione cosa effettivamente rallenta windows in fase di avvio, è possibile utilizzare BOOTVIS un Tool di Microsoft molto professionale che grazie a grafici e numerose funzioni analizza i processi, driver e ne cronometra il tempo di avvio incorporando anche una funzione che permette di ottimizzare l’avvio. Quindi vediamo come operare:
  1. Procedere con l’installazione
  2. Avviamo Bootvis (start >tutti i programmi > Microsoft Bootvis > Bootvis)
  3. Dal menù File selezioniamo NEW > Next Trace Boot o Next Boot + Drivers Traces (se desiderate un resoconto più completo)
  4. Ora partirà il conto alla rovescia per riavviare windows .
  5. Da questo momento in poi BootVis raccoglierà dati.
  6. L’avvio di windows potrà risultare più lento del solito , non ci allarmiamo.
  7. Dopo pochi istanti si aprirà bootvis con i grafici e tutti i dati raccolti, non ci resta che analizzarli con calma e se necessario agire manualmente sui processi indicati più lenti…
  8. Ora possiamo utilizzare la funzione per l’ottimizzazione automatica, andiamo su Trace > Optimize System
  9. Riavviamo il computer come richiesto.

13 - Velocizzare la chiusura di windows

Se la chiusura di windows è troppo lenta è possibile ridurre la latenza agendo su alcune chiavi di registro. Vediamo come velocizzare la chiusura dei servizi:
  1. Entriamo ancora nel registro da start > esegui > regedit > Ok
  2. Navighiamo tra le cartelle fino a questo percorso HKEY_CURRENT_USER\Control Panel\Desktop
  3. Ora individuiamo la stringa WaitToKillServiceTimeout , con un doppio click modifichiamo il valore originario 20000 (20 Secondi) con un valore più breve tipo 2000 (2 secondi).
Velocizziamo la chiusura delle applicazioni:
  1. Dal registro (start > esegui > regedit > Ok)
  2. Navighiamo tra le chiavi del registro e cerchiamo la posizione HKEY_CURRENT_USER\Control Panel\Desktop
  3. WaitToKillAppTimeout modifichiamo il valore con 1000 o se proprio non volete aspettare 500
Velocizziamo la chiusura delle applicazioni che si bloccano:
  1. Ora spostiamoci sulla posizione HKEY_CURRENT_USER \Control Panel\Desktop
  2. Individuiamo la stringa HungAppTimeout e sempre con il doppio click modifichiamo il valore originario con uno più breve tipo 2000.
Attenzione valori troppo bassi potrebbero generare errori causati dalla non corretta chiusura dei programmi/servizi.
Se utilizzate programmi di lavoro che necessitano di avviarsi con windows es per comunicare con i server potrebbero non avere il tempo sufficiente per salvare i dati.

14 - Velocizzare la copia su disco

Se trasferite spesso file di grandi dimensioni da un disco all’altro oppure su un pendrive, troverete senz’altro utile sostituire il classico copia & Incolla di windows con TeraCopy, un software specifico che ottimizza e velocizza il trasferimento dei file bypassando il sistema di copia di windows.

15 - Velocizzare il disco

La parte più lenta del computer è il disco rigido a causa dell’architettura stessa del disco rigido legata principalmente ada aspetti meccanici. Ovviamente per poter risolvere il problema alla radice dovremmo sostituire i nostri dischi rigidi con SDD o RAM Hardisk, sfortunatamente queste tecnologie sono ancora molto costose e non sono alla portata di tutti. Quello che però possiamo fare senza acquistare nuovi dispositivi è seguire attentamente questi consigli.
  1. Deframmentare il disco rigido almeno 1 volta al mese
  2. Fare ordine nel computer
  3. Disinstallare i programmi inutili
  4. Cancellare file inutili
Tutto ciò contribuisce a ridurre il fenomeno di frammentazione.

16 - Velocizzare i file di avvio

Usando le classiche funzioni di windows di deframmentazione i file di avvio non vengono deframmentati; per farlo è possibile utilizzare un comando nascosto da eseguire dopo aver fatto la deframmentazione regolare. Quindi:
  1. Start
  2. Esegui
  3. Digitiamo il comando “defrag c: -b
Dove “C:” indica la lettera dell’unità del disco e “-b” il parametro specifico per de frammentare i file di avvio.

17 - Velocizzare il registro di sistema

Oltre all’utilizzo dei pulitori di registro che conosciamo tutti come ccleaner e regseeker, è utile ottimizzare il registro deframmentandolo e compattandolo; un programma smplicce di tal tipo è WinASO RegDefrag.

18 - Aumentare la memoria RAM

Se supponiamo di avere 512 Mb di Ram per Windows Xp Sp2 con tutti gli aggiornamenti installati , un buon antivirus , un firewall e altri programmi per la protezione. Direi che sono appena sufficienti per far girare il sistema decentemente.
Per velocizzare di molto il nostro sistema è consigliabile avere almeno 1 GB di Ram installata sul proprio computer, meglio se 2 Gb. Ormai il costo sempre più basso delle memorie rende abbordabile l’acquisto di 2 GB di ram che a banco non dovrebbero superare i 20-30 Euro.

19 - Programmi più efficienti

Per velocizzare ancora di molto il windows è opportuno scegliere i programmi più efficienti e meno pesanti possibili,
ecco un lista di programmi leggerissimi che potete sostituire ai software più blasonati:
  1. Adobe Acrobat Reader sostituite con Foxit Reader
  2. Norton Antivirus è storicamente uno dei software più pesanti, una buona alternativa leggera è Nod32 (a pagamento), invece se preferite un antivirus gratis affidatevi ad Avira AntiVir Personal.
  3. Se state cercando un firewall efficace e nello stesso tempo leggero affidatevi a Sygate Persona Firewall o se preferite più protezione scegliete Comodo Firewall Pro 2 (la versione 3 è più pesante).
  4. Se non fate video Editing non è necessario installare i codec Divx e Xvid o peggio i codec pack che appesantiscono il sistema, sostituite il tutto con VideoLan un ottimo riproduttore universale che funziona senza codec installati.
  5. Se avete la necessita di riprodurre video in formato QuickTime e Real Media, affidiamoci a delle alternative più leggere che sono QuickTime alternative e Real Alternative.
 
 
 

 

Risorse per sviluppo: 

Ti potrebbero anche interessare:

La moderna crittografia a chiave asimmetrica

Più di recente è stato proposto un approccio alternativo che risolve brillantemente i limiti della crittografia a chiave segreta. Esso si basa sull’uso non di una singola chiave, bensì di coppie di chiavi: ciascuna coppia è costituita da una chiave pubblica (Kp), normalmente utilizzata per cifrare, e da una chiave privata o segreta (Ks) normalmente utilizzata per decifrare. 

Risorse per sviluppo: 

Codici medioevali e il disco cifrante

Nel medioevo i cifrari sono soprattutto monografici: nomi e frasi convenzionali vengono sostituiti da simboli speciali. Un altro noto cifrario basato su un macchinario fu il disco cifrante dovuto al famoso architetto L.B.Alberti: il disco era composto di due cerchi cifranti concentrici, uno esterno fisso con 24 caselle contenenti 20 lettere latine maiuscole (inclusa la Z, con U=V ed escluse H J K W Y) ed i numeri 1 2 3 4 per il testo in chiaro; ed uno interno mobile, con le 24 lettere latine minuscole per il testo cifrato.

Risorse per sviluppo: