Messaggio di errore

  • Deprecated function: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; views_display has a deprecated constructor in include_once() (linea 3469 di /home/cmswiki/public_html/includes/bootstrap.inc).
  • Deprecated function: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; views_many_to_one_helper has a deprecated constructor in require_once() (linea 127 di /home/cmswiki/public_html/sites/all/modules/ctools/ctools.module).

La firma digitale

 

La crittografia a chiavi asimmetriche risolve le limitazioni che, nell’invio sicuro, presentavano i metodi con chiave simmetrica (proliferazione delle chiavi e necessità di invio sicuro della chiave segreta).
 
[adsense:block:adcontenuto]
 
Connessi al problema della sicurezza nell’invio delle informazioni, vi sono alcuni problemi aggiuntivi che si possono così riassumere:
  • 1. Garanzia di integrità del messaggio inviato (si vuole evitare il rischio che, per errori di trasmissione o per intrusione, un messaggio pervenga al destinatario corrotto rispetto all’originale)
  • 2. Autenticazione dell’invio (il mittente deve essere riconoscibile come autore del messaggio)
  • 3. Impossibilità di ripudio (il mittente non deve poter negare la produzione del messaggio che è avvenuta per sua volontà in un certo istante)
  • 4. Identificazione del destinatario (il mittente deve essere sicuro dell’associazione chiave pubblica/destinatario)
I primi due problemi aggiuntivi vengono risolti con la tecnica della firma digitale mentre tutti e 4 sono legati al ruolo della cosiddetta Autorità di Certificazione.
 
[adsense:block:adcontenuto]
 
La firma digitale, nella sua forma più semplice, non è altro che il messaggio cifrato con la chiave privata del mittente: in questo modo il destinatario può verificare, riuscendo a decifrare la firma con la chiave pubblica del mittente, e rilevando l’eguaglianza del messaggio effettivo e di quello ‘contenuto’ nella firma, sia l’identità del mittente che l’associazione tra firma e messaggio (ovvero la firma è pertinente a quel messaggio e non ad altri). Poiché cifrare ai soli fini di firma un intero messaggio è un’operazione onerosa in termini di calcolo, sono stati proposti metodi alternativi tra cui quello principale, legato all’algoritmo di cifratura RSA, prevede di
cifrare con la chiave privata del mittente un ‘riassunto’ del messaggio, che è quindi un’informazione intimamente legata al messaggio stesso ma meno onerosa da cifrare. Sono stati proposti anche altri metodi, ad esempio quello legato all’algoritmo di ElGamal, quello di Schnorr e il DSS (Digital Signature Standard) proposto dall’americano NIST (National Institute of Standard and Technology) nel 1991. In queste note si tratterrà per semplicità solo il metodo RSA.
 
[adsense:block:adcontenuto]
 
La firma può essere spedita assieme al messaggio a cui fa riferimento o anche separatamente (essendo il legame tra i due discendente dai rispettivi contenuti e non dalla compresenza nell’invio). Firma e messaggio, se spediti assieme, possono essere inviati in chiaro se interessa solo la sottoscrizione del messaggio, oppure in forma sicura cifrando il tutto con la chiave pubblica del destinatario.

 

Risorse per sviluppo: 

Ti potrebbero anche interessare:

Aggiungere Google +1 per Drupal

AVVISO: QUESTA GUIDA E' STATA SCRITTA PRIMA DELL'AVVENTO DEL SOCIAL NETWORK GOOGLE+, PERTANTO ESISTONO PIU' COMPLETE SOLUZIONI DI INTERAZIONE E CONDIVISIONE SOCIALE
 
Come ormai è noto, i recenti cambiamenti di Google hanno messo in evidenza il controverso servizio Google +1, rappresentato da un pulsantino accanto ai risultati delle nostre ricerche: secondo le dichiarazioni rilasciate dal colosso, il servizio avrebbe la finalità di indicare i contenuti più interessanti per gli utenti. In tal modo, qualsiasi pagina web, prodotto o servizio potrà essere raccolto in una collezione personale di pagine utili da condividere anche con il proprio network di contatti e amici.
Blog: 

Drupal FCKeditor Toolbar: Personalizzazione barra degli strumenti

FCKeditor ci permette di personalizzare le barre degli strumenti a seconda delle proprie esigenze o in base alle scelte di assegnazione delle barre ai vari profili utente.
Per personalizzare le barre degli strumenti, bisogna editare il file fckeditor.config.js che si trova nella cartella fckeditor.
É possibile aggiungere o togliere bottoni a secondo delle necessità.
Personalizziamo ad esempio la barra "DrupalBasic".

La normativa italiana sulla firma digitale

 

L’Italia è stato uno dei primi paesi a dotarsi di un complesso normativo per la regolamentazione della firma digitale, prima ancora che si sviluppasse il commercio elettronico, col fine principale di semplificare le procedure burocratiche nei rapporti con la pubblica amministrazione e nella contrattistica.
Risorse per sviluppo: