Video Gallery Drupal: Come creare una video gallery con cck e views

Moduli usati per la video gallery: CCK, Embedded Media Field e Views.

Prima configurazione per la Video Gallery: Tipi di contenuto con campi cck e il modulo aggiuntivo Embedde Media files.

Per creare una video gallery per drupal, seguite questi semplici passi:
 
  • scaricare il modulo Embedded Media Field da drupal.org, installarlo ed attivare "embedded media field" ed "embedded video field" nella sezione moduli della vostra installazione di drupal.
  • Andare in gestione del contenuto/embedded media field configuration ed abilitare i providers dai quali si vuole consentire l'aggiunta dei video, ad esempio andiamo su youtube configuration ed attiviamolo spuntando la voce "allow content from youtube" e salviamo (di solito tutti i providers sono attivi di default).
  • Andiamo in tipo di contenuto ed aggiungiamo un nuovo tipo di contenuto che chiamiamo, ad esempio, "video" e nel type scriviamo "drupal video gallery"; eliminiamo il campo corpo e salviamo.
  • Poi andiamo su "manage field" del nostro nuovo tipo di contenuto "video_gallery" ed aggiungiamo un nuovo campo, ad esempio: "video_url" di tipo "embedded video" e salviamo.
  • Ora possiamo scegliere quali providers attivare per questo campo, cioè specificare quali sono i providers da cui è possibile aggiungere i video per questo campo e impostare le dimensioni dei nostri video, fatto questo salviamo.
  • Andiamo ora in crea contenuto "video", scegliamo il titolo del nostro video e l'url dal quale caricarlo e salviamo. Continuiamo così aggiungendo tutti i video che vogliamo.
E' il momento di creare la video gallery vera e propria.

Creazione della Video Gallery con VIews

 
  • Andiamo in "views" e aggiungiamo una nuova vista che chiameremo ad esempio "video_gallery" e impostiamo come "view type": "node" e salviamo.
  • Ora clicchiamo sul tasto "+" che si trova accanto alla voce "filters",sulla destra della nostra vista, e poi nell'elenco che ci compare sotto selezioniamo "node type" e clicchiamo su "add"; poi spuntiamo come operatore "is one of" e come node type "video" e clicchiamo "update".
  • Poi clicchiamo ancora il tasto "+" che si trova accanto alla voce "filters" e nell'elenco che ci compare sotto selezioniamo "Node: Published" e clicchiamo su "add", spuntiamo "published" e clicchiamo "update".
  • A sinistra della nostra vista clicchiamo "add display" lasciando impostato "pagina" e poi in "page setting" impostiamo il "path" dove troveremo la nostra video gallery, ad esempio: "video-gallery" o "galleria-video" e clicchiamo "update".
  • In "basic setting" alla voce "items to dispay" possiamo scegliere quanti video mostrare per ogni pagina: nel nostro caso lasciamo dieci. Alla voce "style" cliccando su "unformatted" possiamo scegliere il modo in cui sarà visualizzata la nostra video gallery. Nel nostro caso spuntiamo lo stile "grid" e clicchiamo "update default dispay", scegliamo il numero di colonne (ad esempio: 3) e l'allineamento (nel nostro caso: orizzontale) e clicchiamo "update default display".
  • Ora scegliamo i campi che vogliamo visualizzare nella nostra video gallery: clicchiamo il tasto "+" accanto la voce fields e sotto spuntiamo (nel nostro caso) "content: embedded video: video_url (field_video_url)," clicchiamo "add" e in "label" scegliamo se non visualizzare il titolo del campo (spuntando none), lasciare il titolo originario (spuntando widget label) o personalizzarlo (scegliendo custom).
  • Alla voce "format" scegliere come visualizzare i nostri video, nel nostro caso sceglieremo "Preview Video" che userà le dimensioni da noi precedentemente impostate.
  • Poi clicchiamo, di nuovo, il tasto "+" accanto la voce fields e sotto spuntiamo "node: title", svuotiamo la voce "label" e spuntiamo "link this field to its node" in modo da rendere possibile di andare nel nodo del singolo video cliccando sul suo titolo e clicchiamo "update default display".
  • Ed infine clicchiamo "save". Ora se andiamo al percorso che abbiamo indicato nella vista, abbiamo la nostra video gallery.
Qesto rappresenta solo un modo molto semplice di creare e personalizzare una video gallery in drupal, ma l'utente, attraverso il sapiente uso di views può giungere a numerose combinazioni stilistiche. 
Inoltre, la nostra galleria video concerne video esterni, cioè caricati su altri provider, ma nulla vieta di usare al posto dell'embedded media files il modulo per cck "Video field" e permettere così ai nostri utenti di caricare direttamente i propri video direttamente sul nostro sito.

Ti potrebbero anche interessare:

Nuovo Algoritmo di Google che vede oggetti nei video e nelle immagini

Google si fa gli occhi.

Si chiama Automatic Large Scale Video Object Recognition (Riconoscimento automatico su larga scala di oggetti video) il nuovissimo algoritmo gia brevettato da Google che avrebbe l'incredibile capacità di poter leggere direttamente nei video e nelle immagini.

Blog: 

Creare un sito multilingua in Drupal

[toc]

Descrizione

In questa guida viene spiegato come realizzare un [[sito]] sviluppato in Drupal che abbia come target principale utenti che parlano l'italiano, con contenuti tradotti anche in inglese ed in spagnolo.
L'articolo presuppone che abbiate già installato Drupal 6.x, localizzato in lingua italiana.
Il procedimento che seguiremo è il seguente:
  • Installiamo le traduzioni di Drupal
Drupal: 

Formati di input in Drupal: Configurazione

I formati di input in Drupal definiscono un modo di processare il testo generato dall'utente.
Ogni filtro è progettato per compiere un compito preciso, e generalmente rimuove o aggiunge elementi al testo prima che esso venga visualizzato.
Drupal di base offre due formati di input "Filtered Html" e "Full Html" e
Drupal: 

Internet Marketing per principianti: Come muovere i primi passi

Una delle domande più comuni di chi si avvicina per la prima volta all’Internet Marketing è quella di capire come creare passo passo il proprio business online: ci si avvicina incuriositi ma la quantità di informazioni disponibili rischia di generare confusione e sfiducia per chi non ha ancora un sito web, per chi non sa nemmeno cosa sia un dominio o un hosting, per chi non sa nemmeno da dove cominciare per crearsi un articolo, una mailing list, una lettera di vendita e così via.

Internet Marketing: 

Codice a sostituzione: Il codice di Cesare

Il famoso codice di Cesare è un classico esempio di codice a sostituzione mediante trasposizione di lettera: ciascuna lettera viene sostituita con quella ottenuta spostandola di un certo numero di posti (circolarmente) nella sequenza alfabetica. In origine il fattore di trasposizione era 3, ma una forma generalizzata può prevedere un fattore compreso tra 1 e 25 (per il moderno alfabeto di 26 lettere).

Risorse per sviluppo: