Registrazione a pagamento con Ubercart (creare account contestualmente all'acquisto)

Scrivo questa guida per le forti richieste trovate sul web di creare una situazione tale che l'utente anonimo, solo dopo aver pagato, può essere un utente registrato. In realtà la cosa si può mascherare creando un prodotto in cui vendete un ruolo con l'uc_role (modulo incluso nell'ubercart) e configurando l'ubercart in modo che permetta l'acquisto all'anonimo creandogli automaticamente l'account.
 
Questa la procedura:
 
Entrare in Amministrazione negozio/Configurazione/Impostazioni processo d'acquisto/ (cioè da qui: tuositocondrupaladmin/store/settings/checkout/edit/basic ). Nel primo pannello spuntare su "Abilita acquisti per utenti anonimi" e le ultime 3 voci del gruppo "Impostazioni completamento processo d'acquisto".
 

Nel secondo pannello espandere il gruppo "Impostazioni Informazioni cliente" e dare le 3 spunte alle voci ivi contenute. Configurare inoltre l'email che arriverà agli anonimi e poi nei permessi abilitare l'anonimo a fare ordini ed acquisti.

 
 
Drupal: 

Ti potrebbero anche interessare:

L’algoritmo RSA e altri algoritmi

 

Il più conosciuto e utilizzato algoritmo a chiavi asimmetriche è stato proposto da Rivest, Shamir e Andleman nel 1978 e porta come nome la sigla dei cognomi dei suoi inventori. L’algoritmo sfrutta l’approccio di Diffie/Hellman e si basa sulla fattorizzazione di numeri interi grandi.
Risorse per sviluppo: 

La differenza tra il pulsante Condivisione, Share, e il +1 su Google+

differenza condivisione e +1 su google+Google  ha rilasciato solo in un secondo momento il pulsante “Share” per dare una demarcazione netta tra la Condivisione dei post su Google+ e il suo “Mi Piace” sotto forma di pulsante +1. In origine infatti la condivisione era inglobata nel +1: l’utente che apprezzava il contenuto poteva esprimere la sua preferenza tramite questo pulsante e poi anche condividerlo. Cerchiamo quindi di capire la reale differenza tra il pulsante di Condivisione e quello +1 in quanto, all’occhio di molti, visto come un inutile doppione.

Social Media Business: