Guida CiviCRM-Drupal: Installazione e traduzione in italiano

 

Guida in italiano per installare facilmente CiviCRM su Drupal 6.x 

CiviCRM-Drupal è un Customer Relationship Management ( CRM ) sviluppato originariamente solo per Drupal ed in seguito adattato anche per installazioni standalone e compatibili per Joomla. Nonostante la sua apparente autonomia da drupal.org, esso si presenta come un enorme modulo, considerate le sue dimensioni superiori persino a quelle del core di Drupal.
 
In sostanza Il modulo CiviCRM-Drupal lo si potrebbe definire un vero e proprio CMS che richiede un'istallazione propria e distinta.

Installazione

  1. Dopo aver scaricato CiviCRM per Drupal su http://civicrm.org/download, scompattiamolo direttamente nella cartella modules di drupal (sites/all/modules è preferibile). Lasciare intatto il contenuto della cartella civicrm, anche quelle specificamente dedicate a Joomla;
  2. Andiamo a creare 2 database, uno per il core di Drupal (se non è stato gia fatto), uno specifico per CiviCRM. Impostiamo anche l'utente con i permessi di amministratore per entrambi i database;
  3. Lanciamo l'installazione di CiviCRM-Drupal seguendo il path "/sites/all/modules/civicrm/install/";
  4. Alla prima schermata dell'installazione noteremo dei messaggi che obbligano a fermarci per impostare alcuni parametri: i dati relativi ad entrambi i database creati e il permesso di scrittura della cartella "default" che risiede nel percorso della vostra installazione di Drupal all'interno della cartella "sites". Per modificare i permessi accedere via ftp o da un pannello di controllo ed impostare il tutto temporaneamente a 777;
  5. Continuiamo l'installazione e se tutto sarà corretto vi ritroverete il messaggio di avvenuta installazione. A questo punto è consigliabile ripristinare i permessi della cartella "default" modificati in precedenza;
  6. Entriamo all'interno del nostro sito per notare la voce "CiviCRM" nel menu Navigazione.
  7. Nella sezione "moduli" è possibile inoltre installare moduli aggiuntivi del crm gia presenti all'interno della cartella principale.

L'installazione è terminata e possiamo cominciare ad utilizzarlo!

Localizzazione CiviCRM: Aggiungere le traduzioni

CiviCRM è di base in lingua inglese. Per localizzarlo ed aggiungere le traduzioni è sufficiente scaricare il file "civicrm-3.1.4-l10n.tar" (L10n) che si trova tra gli archivi da dove abbiamo prelevato CiviCRM ( http://sourceforge.net/projects/civicrm/files/) e scompattarlo in "sites/all/modules". Controllando tra i file del core di CiviCRM noteremo che è stata aggiunta una cartella con tutte le traduzioni. Non resta altro che accedere a civicrm sul proprio sito e cambiare la lingua in Administer/Configure/Global Settings/Localization.

Avvertenze: Il modulo CiviCRM su Drupal.org

IMPORTANTE! - Nella sezione moduli di drupal.org > http://drupal.org/project/civicrm c'è il modulo per civicrm che non va assolutamente scaricato. Nella stessa descrizione dell'autore c'è l'avviso di non considerare quel modulo che va invece scaricato dal link riportato in questa giuda.

 
Drupal: 

Ti potrebbero anche interessare:

Drupal FCKeditor Toolbar: Personalizzazione barra degli strumenti

FCKeditor ci permette di personalizzare le barre degli strumenti a seconda delle proprie esigenze o in base alle scelte di assegnazione delle barre ai vari profili utente.
Per personalizzare le barre degli strumenti, bisogna editare il file fckeditor.config.js che si trova nella cartella fckeditor.
É possibile aggiungere o togliere bottoni a secondo delle necessità.
Personalizziamo ad esempio la barra "DrupalBasic".

Le Autorità di Certificazione per ottenere la chiave pubblica

Se un mittente X non può ottenere direttamente da Y la chiave pubblica di quest’ultimo Kyp, deve cercare di ottenerla da un terzo fidato W che faccia da garante. Questo dipende dalla fondamentale differenza che distingue la firma autografa da quella di tipo elettronico: la prima è direttamente riconducibile all’identità di chi l’ha prodotta, mentre la seconda non possiede questa proprietà (anche se ne ha, come abbiamo visto, altre).

Risorse per sviluppo: