Messaggio di errore

  • Deprecated function: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; views_display has a deprecated constructor in include_once() (linea 3469 di /home/cmswiki/public_html/includes/bootstrap.inc).
  • Deprecated function: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; views_many_to_one_helper has a deprecated constructor in require_once() (linea 127 di /home/cmswiki/public_html/sites/all/modules/ctools/ctools.module).

Esportazione Drupal da locale a remoto

L'esportazione Drupal da locale a remoto permette di pubblicare il sito web sviluppato con Drupal su un server in modo da rendere il sito online e quindi raggiungibile dagli altri utenti via internet.

Procedura per esportare un database di un sito drupal in remoto

I passi necessari sono:

 
  1. Avviare il sito sviluppato con drupal in locale
  2. Dopo l'accesso come amministratore cliccare su Amministra/Configurazione del sito/Prestazioni e togliere la spunta su tutte le caselle per la cache (se spuntate). Salvare e nella stessa pagina cliccare su "Eliminare i dati della cache"
  3. Cliccare su Amministra/Configurazione del sito/URL semplificati e disabilitare i Clean URL. Chiudere il sito
  4. Nella barra degli indirizzi del browser digitare "localhost" ed entrare nel PHPMyAdmin
  5. Selezionare il database da esportare in modo che nella colonna sinistra del phpmyadmin si leggano i nomi delle tabelle ivi contenute
  6. Sul menù posizionato in alto alla visualizzazione delle tabelle nella sezione centrale cliccare su "Esporta"
  7. Nella pagina successiva spuntare tutte le caselle presenti sotto le sezioni: struttura - aggiungi nei commenti - dati in (quest'ultima sezione è necessario modificare il tipo di esportazion da "insert" a "replace"
  8. A piè di pagina spuntare "Salva con nome" e selezionare come metodo di compressione gzip
  9. Trasferire via FTP la cartella del sito (si può usare il Filezilla) sul proprio spazio web
  10. Se si ha accesso in remoto al PHPMyAdmin, cliccare su importa e selezionare il backup .gz creato al punto (8)
  11. Nella cartella sites/default/ del proprio sito aprire con un editor di testo il setting.php ed aggiornare le impostazioni circa il nome del database, il nome utente e la password del database (che possono essere diversi da quelli usati in locale)

 Questi passi per l'esportazione di drupal da locale a remoto si osservano tranquillamente anche per la procedura inversa e cioè esportare un database di un sito drupal dal server remoto al vostro server locale.

Per qualsiasi problema nell'esportazione o importazione del vostro sito o database drupal, potete inserire commenti in questa pagina o formulare direttamente la vostra domanda nelle faq.

Drupal: 

Ti potrebbero anche interessare:

Sezione Hosting per Drupal!

E' attualmente in sviluppo una sezione del sito interamente dedicata agli hosting per drupal, quindi hosting linux configurati e pensati appositamente per sfruttare al massimo delle risorse il nostro caro cms. La sezione sarà arricchita da classifiche, comparazioni e caratteristiche vincenti e non di ogni singolo provider e relativa offerta.
Blog: 

Drupal-Patch AuthorContact: Aggiungere campi al modulo di contatto dell'autore

L'Author Contact è un utilissimo modulo per Drupal che predispone un blocco con una form di contatto all'autore del nodo. Ecco rilasciata la patch per estendere i campi disponibili e renderlo un po simile a webform

Drupal: 

Drupal Seo: Configurazione e personalizzazione di Page Title

Il Page Title è un modulo utilissimo per l'ottimizzazione sui motori di ricerca (SEO). Permette un controllo totale sull'impostazione dei titoli dei contenuti configurando patterns specifici per ognuno di essi insieme a numerose caratteristiche che potete leggere direttamente nella descrizione del modulo.
Drupal: 

Come guadagnare in 14 giorni con gli infoprodotti

Se tra i modelli di business che hai scelto preferisci l'email marketing per la vendita di infoprodotti, allora devi subito sapere che non si fanno tanti soldi con un solo infoprodotto: è irrilevante il prezzo a cui lo vendi e il pubblico a cui lo proponi.

Internet Marketing: 

L’algoritmo RSA e altri algoritmi

 

Il più conosciuto e utilizzato algoritmo a chiavi asimmetriche è stato proposto da Rivest, Shamir e Andleman nel 1978 e porta come nome la sigla dei cognomi dei suoi inventori. L’algoritmo sfrutta l’approccio di Diffie/Hellman e si basa sulla fattorizzazione di numeri interi grandi.
Risorse per sviluppo: