Creare una newsletter con invio automatico a determinati intervalli di tempo

MODULI NECESSARI: Simplenews - Insert Views - Elysia Cron

Usare il modulo simplenews per creare uan newsletter. Una volta attivato nella sezione moduli, si può notare anche un sub-modulo che si porta dietro chiamato simplenews action. Attivarlo e poi configurare il simplenews a proprio piacimento (magari con insert view per avere news dinamiche). Fatto ciò entrare in "Azioni" e attivare l'azione "Send single simplenews newsletter" (configurare l'azione a piacimento) e poi entrare in Triggers. Selezionare la tabella cron e sull'evento "When cron runs" inserire l'azione creata in precedenza. Bene, in questo modo ogni qualvolta parte il cron la newsletter verrà inviata ai destinatari. Si può scaricare poormanscron per avere un controllo sul cron e decidere quando farlo azionare in automatico. Così il sistema è gia funzionante anche se in maniera semplicistica e non ottimale visto che bisogna adeguare il cron alla newsletter.

Per evitare ciò è possibile utilizzare un altro modulo: Elysia Cron. Questo bel modulo permette di frazionare i processi che il cron esegue di default in maniera unitaria e pertanto stabilire l’esecuzione del processo solo su simplenews ad un determinato intervallo di tempo. Per fare ciò è necessario, dopo la sua installazione entrare in Amministra/Costruzione del sito/Cron Setting/Impostazioni e personalizzare la sezione script con uno script personale o creare un context specifico per il processo:Nel caso dello script, ad es. Invia una newsletter ogni 15 min, allora scriveremo */15 * * * * simplenews_cron. All’interno delle impostazioni del modulo è gia presente un help per capire come scrivere uno script o comunque è possibile riferirsi alla documentazione ufficiale (in inglese) o leggere la guida sull’Elysia cron su cmswiki.net (in italiano).Nel caso si preferisca usare un context (più semplice), la creazione avviene scrivendo il titolo o un riferimento nel campo context accanto al processo “simplenews_cron” nella tabella "Single Job Setting". Salvare ed aprire l’ultima tabella della pagina “Context Settings”. Il context creato sarà ora presente e possiamo inserire nel campo “Default schedule rule” l’intervallo di tempo desiderato secondo la specifica forma (es.  15 * * * * ). Salvare nuovamente. A questo punto noteremo che nella parentesi accanto al processo simplenews_cron la regola sarà cambiata rispetto a quella di default. Così configurato, nell’intervallo di tempo stbilito, tutte le news presenti nel vocabolario creato con il simplenews verranno automaticamente inviate ai destinatari.

Infine è possibile utilizzare Insert View per inserire viste nei body dei contenuti. In questo modo si possono creare blocchi specifici (ultimi prodotti inseriti- promozioni ecc) da inserire nelle news.

 

Ti potrebbero anche interessare:

Drupal - Guida FCKeditor italiano: Installazione e Configurazione

[toc]

Come installare fckeditor e ckeditor italiano in drupal: 

Scaricare il modulo drupal da www.drupal.org/project/fckeditor e lo script da www.fckeditor.net/download
Scompattare il modulo drupal in sites/all/modules e in modules/fckeditor/fckeditor copiare il contenuto della cartella fckeditor dello script.
A questo punto attivare il modulo e assegnare i permessi di usare fckeditor ai ruoli utent

Come creare velocemente un business online

Molte persone mi chiedono quali sono le fasi necessarie per creare velocemente un business online. La risposta è sorprendentemente semplice. O meglio: semplice si ma il "velocemente" potrebbe non esser per tutti. Qualsiasi attività o lavoro online difficilmente riesce a portare le soddisfazioni volute in poco tempo. Ma questa appunto è una variabile che dipende per lo più dal tuo grado di conoscenze e passioni iniziali.

Internet Marketing: 

La moderna crittografia a chiave asimmetrica

Più di recente è stato proposto un approccio alternativo che risolve brillantemente i limiti della crittografia a chiave segreta. Esso si basa sull’uso non di una singola chiave, bensì di coppie di chiavi: ciascuna coppia è costituita da una chiave pubblica (Kp), normalmente utilizzata per cifrare, e da una chiave privata o segreta (Ks) normalmente utilizzata per decifrare. 

Risorse per sviluppo: 

Codici medioevali e il disco cifrante

Nel medioevo i cifrari sono soprattutto monografici: nomi e frasi convenzionali vengono sostituiti da simboli speciali. Un altro noto cifrario basato su un macchinario fu il disco cifrante dovuto al famoso architetto L.B.Alberti: il disco era composto di due cerchi cifranti concentrici, uno esterno fisso con 24 caselle contenenti 20 lettere latine maiuscole (inclusa la Z, con U=V ed escluse H J K W Y) ed i numeri 1 2 3 4 per il testo in chiaro; ed uno interno mobile, con le 24 lettere latine minuscole per il testo cifrato.

Risorse per sviluppo: